Il glossario della fiera: R come ROI

La partecipazione ad una fiera è un ottimo strumento di marketing attraverso il quale le aziende hanno la possibilità di incrementare e migliorare la propria competitività sul mercato, l’immagine aziendale e le proprie vendite.

Le manifestazioni fieristiche devono essere viste come un investimento che ha la necessità di essere fruttuoso portando all’ottenimento di risultati positivi. Ecco perché le aziende, una volta partecipato ad una fiera, devono valutarne i risultati in termini sia numerici sia qualitativi.

Esistono numerosi aspetti che devono essere considerati quali, ad esempio, il quantitativo di persone che ha visitato lo stand o i contatti certi che si è riusciti ad ottenere grazie alla partecipazione in fiera.

Un buon allestimento, che sappia trasmettere il branding e l’immagine aziendale, può contribuire al mantenimento di un’ottima posizione nel mercato di riferimento, favorendo l’incremento delle vendite e, di conseguenza, degli utili.

Inoltre, un modo molto più matematico per valutare il ritorno degli investimenti, è il calcolo del ROI, che permette di capire, preso in considerazione con gli altri elementi, se gli investimenti sostenuti siano stati redditizi.

Molto spesso questo indice viene considerato all’interno della gestione caratteristica ma presenta varie sfaccettature ed è per questo che, sia prima sia dopo una partecipazione fieristica, è bene calcolarlo e valutarne i risultati, comparando il ROI stimato (calcolato prima della fiera) con il ROI effettivo (calcolato successivamente la fiera).

Entrando più nello specifico il ROI delle fiere si ottiene rapportando la differenza tra il margine lordo e il costo totale dell’evento con il costo totale dell’ evento.

Il risultato del calcolo non sarà mai definitivo finché il ciclo di vendite, derivante dalla fiera, non si sarà concluso.

Anche nel caso in cui il vostro ciclo di vendite dovesse essere lungo, i vari risultati parziali possono essere valutati dal team, verificando in base agli anni precedenti se ci sono state delle perdite o degli incrementi. Per fare questa operazione si possono creare diversi CRM, settoriali o specifici per i prodotti, che diano la possibilità di monitorare costantemente le vendite e calcolarne il ROI ogni qual volta un ciclo di vendita si conclude.

Per ulteriori informazioni scriveteci a marketing@lanariassociates.com

You may also like

Leave a comment